• BORGES a PESARO 1977 RIEVOCAZIONEdel 2016 particolare locandina
  • (Borges a Pesaro, 1977: la locandina della rievocazione del 2016 a Rocca Costanza )

  • “BORGES A PESARO”,
  • Maggio 1977
  • “L’angolo della poesia”, Rocca Costanza, (Pesaro)
  • 21 Luglio 2016
  • di
  • Sandro Giovannini
  • borges giovannini 001
  • (foto del 1977, Borges e Giovannini)

  • Il 21 Luglio 2016, a Rocca Costanza (Pesaro), nell’ambito della Rassegna “L’angolo della Poesia”, ideata e ben diretta da anni da Giuseppe Saponara e nella serata dedicata a Borges, sono intervenuto, di fronte ad un notevole pubblico ed in presenza di altri cari amici, per ricordare l’evento che nel Maggio del 1977, portò il grande argentino a Pesaro, ospite per 5 giorni del Centro Studi Heliopolis. Dopo Fernando Savater e Marco Bechis, il primo a rilevarne in generale la misura poetica e filosofica, il secondo i particolari legami col cinema, ho potuto tratteggiare motivi e circostanze di quella meravigliosa esperienza, comunitaria e personale. Ho cercato di ripercorrere i motivi del perché Borges accettò di sottrarsi, per un tempo così rilevante, al grande circuito mediatico che allora (come ora) utilizza, devia, mistifica... Ho sottolineato che, al di là della pur importante consegna del premio “Labirinto d’Argento”, che fu poi assegnato, negli anni successivi ad altre grandi personalità e della serata/incontro a cui partecipò un pubblico straripante e dove Borges esordì dicendo “Il labirinto non è caos ma ordine”, ciò che ci sembrò allora (ed anche ora) più rilevante, nei giorni successivi all'evento/premio, fu farlo  parlare a lungo e con programmata discrezione, con molti intellettuali nostri amici, che, amandolo da tempo, non avrebbero, in altra circostanza, neanche potuto avvicinarlo.  Una “gestione comunitaria” di quella splendida occasione che fu segno precoce di una nostra vocazione che si è andata confermando poi negli anni a seguire...
  • (vedi anche il resoconto  dedicato a Borges, di seguito ad altri eventi - ma di taglio interno -,
  • nella  sezione "CHI SIAMO" della Home di questo stesso sito)

 

  • L'interpretazione
  • dell'esperienza di
  • "LETTERATURA-TRADIZIONE"
  • (1997-2009),
  • è  più che mai necessaria.
  • di
  • SANDRO GIOVANNINI

 Letteratura Tradizione alcuni numeri

  • Centinaia di collaboratori, in circa 12 anni d'attività, hanno trovato su "Letteratura-Tradizione” un luogo ideale d’espressione, per libertà e livello comunicativo.  I punti deboli della rivista invece sono stati sempre legati alla qualità stessa del livello e del metodo scelto.  Perché forse il difetto principe è stato quello di supporre, ed io ovviamente ne sono il principale responsabile, a giustificazione di un metodo che altrimenti sarebbe stato non solo corretto e paidetico ma anche sobriamente ed altamente produttivo alla distanza, una sorta di koinè comune che, negli ultimi anni, dal punto di vista creativo e culturale, come dal punto di vista metapolitico e progettuale non ha dimostrato affatto di poter essere una realtà, se non nei sogni, sia pur generosi, di alcuni promotori ed estimatori. 
Vai all'articolo...